Tag Archives: Novara

Novara: “Presentazione del libro San Babila, la nostra trincea”

san babila

Questo sabato vi aspettiamo in sede per la presentazione del libro “San Babila la nostra Trincea” con la partecipazione dell’autore Cesare Ferri.

Ore 16 presso La Perla Nera, Corso della Vittoria 23/d.

https://www.facebook.com/CasaPound-Italia-Novara-174280745945424/?fref=ts

Tesseramento 2016: “Risorgi, combatti, vinci. Inizia il tesseramento”

copertina tesseramento

Si apre ufficialmente il tesseramento 2016.

Con 15 Euro darai un concreto contributo a CASAPOUND ITALIA e riceverai l’esclusiva tessera, oltre a poter partecipare, se lo vorrai, alle attività della tua zona di riferimento.

Se hai deciso quindi di iscriverti a CASAPOUND ITALIA, stai facendo la scelta giusta: rimanere in piedi a costruire l’Italia mentre tutto intorno crolla.

https://www.facebook.com/events/hosting

https://www.facebook.com/events/176201592736424/

https://www.facebook.com/events/203783933301478/

https://www.facebook.com/Asti-Non-Conforme-248265388706/?fref=ts

 

Novara: “Presentazione ufficiale di Sovranità”

sovranità novara

Sabato 16 gennaio, alle 15:30
Albergo Italia di via Solaroli 8
con la partecipazione di
Simone Gaiera (responsabile provinciale CasaPound Italia Novara)
Roberta Capotosti (Sovranità Milano)
Riccardo Molinari (vice segretario Lega Nord Piemonte)
Corrado Frugeri (segretario provinciale Lega Nord Novara)

“Sovranità nasce come movimento politico, nazionalista, identitario e sociale – spiega Gaiera, responsabile novarese di CasaPound – Con l’evento di sabato, iniziamo a costruire anche a Novara un’alternativa seria, credibile e competente al renzismo e allo strapotere del Pd”.
“La nostra città, così come tutta la nostra Nazione, sta agonizzando sotto i colpi della crisi economica, delle scellerate scelte di Bruxelles e di un Partito Democratico al governo che fa dell’anti italianità la sua bandiera.
Novara ha il bisogno di unirsi a quel vasto fronte pronto a sconfiggere Matteo Renzi e a mandare a casa, ovunque in Italia, quei partiti politici che tutto fanno fuorchè prendersi cura dei propri cittadini.
Novara è una delle città più importanti del Piemonte – conclude Gaiera – e siamo convinti che si meriti una amministrazione che abbia ben chiari priorità e progetti a lungo termine per i suoi abitanti. Una amministrazione che sappia costruire, ambiziosamente, una città nuova, diversa, che metta gli italiani al primo posto; prima di Bruxelles, degli stranieri, delle banche e della finanza”.

Di tutto questo e molto altro parleremo sabato 16 gennaio, rinnoviamo quindi l’invito a tutti i cittadini, semplici curiosi, amici e giornalisti.

https://www.facebook.com/events/1750434851846631/

Novara: 12/13 Dicembre 2015 una mostra fotografica sulla prima guerra mondiale

Il Gruppo Escursionistico Montano La Muvra organizza per il quarto anno una mostra fotografica.

12-13 dicembre 2015
Mostra fotografica – Sulle vette degli Eroi

Borgosesia (VC) Via Sesone 8
Biblioteca “F. Resegotti”
Orario: dalle 10 alle 18

muvra

“Per il quarto anno consecutivo La Muvra organizza una mostra fotografica dove si illustreranno le migliori fotografie delle uscite svolte durante l’anno. Maggior rilevanza verrà data – afferma Ivan Cammarasana, responsabile locale del gruppo – alle uscite compiute nell’ambito del progetto “15-18 Italiani in trincea”.

Un progetto che spazia dalle escursioni alle conferenze, fino ad arrivare alla riqualificazione dei monumenti ai caduti, che ha coinvolto tutte le sezioni di CasaPound Italia. Dal Monte Nero al Col di Lana, da Passo Paradiso al Monte Paterno, illustreremo le escursioni che abbiamo svolto sui sentieri degli Eroi. Quegli Eroi, che cento anni fa su quelle montagne donarono la loro giovinezza per la Nazione e che ne sancirono i confini con il proprio sangue e con il proprio sacrificio. Per cui, oltre alle foto “storiche” degli anni passati, i visitatori della mostra, che si svolgerà il 12-13 dicembre a Borgosesia, potranno vedere con i loro occhi i luoghi dove cento anni fa la migliore gioventù d’Italia donò se stessa alla causa della Nazione. Oggi, c’è ancora una gioventù che non si arrende e che vuol trarre slancio ed impeto dall’Esempio degli Eroi di ieri, e che vi invita a partecipare numerosi all’evento.”

Info:
FB: La Muvra gruppo escursionistico montano
15-18 Italiani in trincea
Mail: lamuvra@yahoo.it
italianiintrincea1518@gmail.com

Novara, 15/07/2014: Azione di Casa Pound: striscioni con la scritta “Assistenza e casa: prima gli italiani!”

azione-di-casa-pound-striscioni-con-la-scritta-“assistenza-e-casa-prima-gli-italiani”-24732Gaiera, responsabile Cpi, contro il bando della Prefettura per trovare nuovi spazi per accogliere immigrati

NOVARA – “Assistenza e casa: prima gli italiani!”. E’ quanto si trova scritto su alcuni striscioni affissi in giro per Novara dai militanti di Casa Pound Italia Novara.

Un intervento che il gruppo spiega in una nota stampa inviata ai giornali. “Il bando di concorso indetto dalla Prefettura cittadina per trovare nuovi fondi di sostegno per accogliere altri nuovi immigrati – sostiene nel comunicato Simone Gaiera, responsabile provinciale di Casa Pound – è solo l’ultimo grave esempio di quanto ormai questo Stato abbia ormai abbandonato i propri cittadini. Quotidianamente ormai siamo costretti a sentire storie di nostri connazionali bisognosi che vengono trattati come degli inconvenienti fastidiosi dalle istituzioni. Ogni loro richiesta rifiutata con i soliti liet motiv del ‘non ci sono fondi’, ‘mancano le strutture’, ‘c’è chi sta peggio di voi’, ‘sa, i tempi della burocrazia’. Dei rifiuti che pesano come macigni sulle vite di famiglie bisognose di sostentamento che hanno la sola colpa – scrive Gaiera – di essere italiane. Perché, a quanto pare, la politica e le istituzioni per l’assistenza agli stranieri che entrano nel nostro Paese sanno prodigarsi e trovare risorse”.

“Non siamo più disposti – prosegue a scrivere Gaiera – a tollerare questa situazione discriminatoria nei confronti dei nostri concittadini e continueremo a denunciarla e a sostenere tutti quegli italiani che non si arrendono a questo sistema, affinché non siano più permesse prepotenze ed in questo comune su servizi sociali quali casa, asili, scuole e lavoro si torni a parlare di preferenza nazionale”.