Tag Archives: la foresta che avanza

Novara: La “Foresta che Avanza” raccolgie beni per i gattili e canili cittadini

raccolta FCA nvara 2013

13/04/2013: La Foresta che Avanza (CasaPound): Sit-in all’ingresso del Parco Regionale de La mandria (Torino)

Torino 13 aprile 2013: Manifestanti de La Foresta che Avanza protestano contro i tagli ai parchi naturali e alla proposta di introdurre un biglietto di ingresso a pagamento per visitare le aree verdi.

“La Giunta Regionale ha proposto l’accorpamento degli enti di gestione dei parchi naturali e vorrà rendere a pagamento l’ingresso negli stessi – ha spiegato il portavoce locale dell’associazione ambientalista vicino a CasaPound Italia – L’intendo della Regione è quello di tagliare sui parchi naturali perchè non producono reddito e quindi sarebbero sostanzialmente inutili. Contro questa arida logica contabile ci opponiamo con forza e determinazione”
“Abbiamo scelto La Mandria quale sede per questa manifestazione perchè questa oasi verde alle porte di Torino rischia di essere minacciata da una politica sempre più disattenta al territorio e alle esigenze dei cittadini. I torinesi amano i parchi naturali per le loro gite e la bellezza di questa riserva ricca di biodiversità vegetale ed animale non può soccombere per colpa dei piccoli ragionieri di Palazzo Lascaris.”
” I parchi naturali devono rimanere pubblici e gratuiti. L’idea di far pagare l’ingresso è un’idiozia senza precedenti: non vogliamo questo inutile e dannoso nuovo balzello”
“Oggi -ha concluso il portavoce – siamo qui fuori dal parco per sensibilizzare i cittadini e raccogliere le impressioni dei tanti frequentatori del parco, ma se la Regione non tornerà sui propri passi porteremo la protesta direttamente in Piazza Castello”.

 

11 Novembre 2012, Novara: Escursione e riqualificazione del parco del Ticino

 

Il gruppo escursionistico La Muvra  ed il gruppo ecologista di Casapound “La Foresta che Avanza” presentano:

ESCURSIONE E RIQUALIFICAZIONE DEL PARCO NATURALE DEL TICINO

APPUNTAMENTO:ore 8.30 presso il circolo “La Perla Nera” sito in corso Trieste 46C a Novara

ATTREZZATURA:scarpe da trekking, guanti in lattice e mantellina impermeabile.

Vivere ed amare la Natura.

Cuneo 1 Novembre: La Foresta che Avanza protesta contro la presenza del circo Orfei

Blitz dei militanti del gruppo ecologista all’ingresso del Miac, dove è situato il tendone del circo

Cuneo, 1 novembre – Nel pomeriggio, i militanti de La Foresta Che Avanza, il gruppo ecologista di CasaPound Italia, hanno effettuato un blitz di protesta di fronte al circo Moira Orfei, sito all’ex foro boario di Ronchi, poco prima del primo “spettacolo”. Negli scorsi giorni invece, i militanti hanno affisso dei manifesti sulla campagna per l’abolizione dei circhi con animali, per esprimere un concetto semplice e chiaro: ‘Loro non si divertono’!

“Nei circhi gli animali – scrive la FcA in un comunicato – vengono usati come oggetti per il puro piacere umano, un piacere però perverso, perchè si gode di uno spettacolo in cui gli animali vengono sottoposti a sofferenze e umiliazioni che annientano la loro natura, e riteniamo che l’esposizione di animali in gabbia sia anacronistica e crudele”.

“Con l’occasione ci appelliamo alla giunta comunale di Cuneo – continua la nota – perchè si adoperi per adeguare il nostro statuto comunale affinchè vi sia un chiaro divieto, ad ogni circo che utilizzi animali nei propri spettacoli, di poter sostare nel nostro territorio, così come già altri comuni hanno deciso. E’ uno spettacolo altamente diseducativo per i nostri bambini, fermiamo al più presto questi carrozzoni della sofferenza”.

20 Ottobre 2012: No al circo con gli animali

Novara – La Foresta Che Avanza, gruppo ecologista di CasaPound Italia, è scesa in piazza per manifestare contro la presenza dell’ennesimo circo con animali in città.
Ottima la risposta dei passanti, in molti si sono fermati a chiedere informazioni e a dare il loro sostegno.
“Siamo scesi in piazza per ribadire il nostro secco no alla presenza di circhi con animali in città” così Alessio Gerallini responsabile de La Foresta Che Avanza Piemonte, che continua “la nostra protesta vuole anche ribadire la nostra volontà che venga applicata in tutte le sue norme la deliberazione comunale dello scorso anno che già permetterebbe il divieto di questi spettacoli, non accettiamo che delle leggi comunali vengano ignorate per il solo fatto che il circo abbia pagato il suolo su cui staziona”.
“Sottolineamo che ad oggi già altre città hanno deliberato un regolamento che prende una forte posizione nei riguardi di circhi che sfruttano gli animali e – conclude Gerallini – vogliamo che anche a Novara si abbracci questa battaglia di giustizia e civiltà”.

Ufficio Stampa

La Foresta Che Avanza
www.laforestacheavanza.org
email: fcanovara@gmail.com
tel. 3936886586