Monthly Archives: marzo 2013

Torino: CasaPound Italia occupa simbolicamente il centro commerciale Le Gru, “basta delocalizzazioni: socializzazione”

Torino,30 marzo – “Basta delocalizzazioni: socializzazione” e “Se volete vendere producete in Italia”. Sono i due striscioni esposti da CasaPound Italia di Torino durante l’occupazione simbolica dello Shopville Le Gru di Grugliasco, uno dei centri commerciali più grandi della regione.

“La nostra – spiega il responsabile locale del movimento, Matteo Rossino – non è una presa di posizione contro i commercianti e nemmeno contro la direzione del centro commerciale. Siamo entrati qui con l’intento di informare i nostri concittadini sul dramma che tanti torinesi dovranno vivere nei prossimi mesi e siamo qui con i nostri striscioni e le nostre bandiere per lanciare alcune proposte che possano favorire l’uscita dalla crisi”.“Secondo i dati diffusi dai sindacati – chiarisce Rossino – in estate 6mila torinesi rischiano di perdere il posto di lavoro. Una situazione generata dalla mancanza di qualsiasi forma di politica industriale: lo Stato è completamente assente. Ci stiamo avviando sempre più – prosegue l’esponente di Cpi – verso un futuro di povertà, con le imprese che falliscono e le famiglie che devono indebitarsi per sopravvivere. Dobbiamo fermare ad ogni costo questa spirale involutiva: dobbiamo uscire dalla crisi”.“Molti imprenditori – aggiunge Rossino – sono del tutto disinteressati al futuro dei loro dipendenti e chiudono le attività per riaprirle all’estero dove costa meno. È contro questa imprenditoria criminale che noi ci scagliamo con forza. Ci ricordiamo bene – prosegue il dirigente di Cpi – i ricatti di Marchionne e conosciamo bene le ricette liberiste dei nostri politici che ci stanno portando verso la povertà più disperante. La Fiat e i grandi gruppi industriali, che dopo aver preso miliardi di aiuti intendono delocalizzare, devono essere nazionalizzati e socializzati così da rilanciare la produzione in Italia e tornare a dare lavoro ai nostri concittadini”.“Per questo – conclude Rossino – chiediamo che le imprese che intendono commercializzare i loro prodotti in Italia vengano a produrre direttamente sul territorio nazionale. Questo permetterebbe un incremento notevole degli stabilimenti industriali su tutto il territorio nazionale. Solo nel torinese ci sono migliaia di metri quadrati di capannoni sfitti. Non possiamo più aspettare oltre, dobbiamo intervenire al più presto, prima che collassi l’intera economia dello Stato”.

Torino, venerdi 05/04/2013: il circolo “Asso di Bastoni” presenta ” IL SOLDATO ITALIANO NELLA 1° GM”

Il soldato italiano nella prima gm

Domenica 14 aprile 2013: Escursione al Mottarone + discesa in bob su rotaia

Domenica 14 aprile 2013  il gruppo escursionistico montano “La Muvra” deò  Piemonte organizza  Escursione al Mottarone + discesa in bob su rotaia

Info:
Ritrovo: ore 8.00 presso La Perla Nera, Corso Trieste 46c Novara
Difficoltà: E
Diuslivello: 687 mt.
Tempo di percorrenza: 2 ore e 30
Attrezzatura: scarpe da trekking, impermeabile, pranzo al sacco
Contatti e prenotazionni:

lamuvrapiemonte@yahoo.it

www.lamuvra.org

 

muvra novara 14-04-2013

Domenica 7 aprile 2013 Escursione de “La Muvra” al Rocca Sella (1500 m)

La Muvra Piemonte ha organizzato una nuova escursione a “Rocca Sella” per il giorno 7 Aprile alle ore 8.30.

Ecco maggiori dettagli:

Data: 7 Aprile 2013
Ritrovo: Ore 8.30 Rivoli, Corso Susa davanti al Prisma 88
Partenza: Fraz. Comba Superiore (1070 metri circa)
Arrivo: Rocca Sella (1508 metri circa)
Dislivello: 500 metri salita + 500 metri discesa
Materiale: Felpa, Mantellina, Scarponi, Pranzo al Sacco, Bevande

Info & Prenotazioni:

  • Email: lamuvrapiemonte@yahoo.it
  • Sito: www.lamuvra.org

muvra 7-4-2013

Torino, 27/03/2013 : Sostieni anche tu la nostra associazione, fai una donazione a PBT-Torino

Torino, 27/03/2013 : Sostieni anche tu la nostra associazione, fai una donazione a PBT-Torino

“La nostra associazione promuove da tempo diverse iniziative sul territorio dedicate ai soggetti disabili, disagiati ed in generale a tutte le problematiche in cui può incorrere una comune famiglia. In questi anni abbiamo attivato ad esempio degli sportelli telefonici sul disagio sociale , uno sportello di consulenza sulla 104\92, abbiamo messo a disposizione gratuitamente sul nostro sito internet www.progettobracciatese.org delle dispense informative volte a facilitare l’ottenimento di cure odontoiatriche gratuite ed esplicative dei passaggi burocratici necessari per ottenere la dichiarazione di invalidità. L’associazione inoltre promuove azioni solidali come periodiche raccolte giochi per i bambini meno fortunati. Ogni Volontario aderente alla nostra associazione” –ha dichiarato Gaetano Saraniti, presidente di Progetto Braccia Tese Torino – svolge i propri compiti di animazione, di promozione, di prevenzione, di sensibilizzazione, di educazione e di impegno civile in modo assolutamente  spontaneo e gratuito. Tutte le nostre attività vengono autofinanziate e sono senza fine di lucro.”

“La crescita dell’associazione e l’incremento delle attività da essa condotte implica uno sforzo economico sempre maggiore: si pensi ad esempio al peso economico di un’assicurazione, necessaria per la realizzazione di uno sportello di sostegno psicologico per le vittime di violenza o per le dipendenze. Per questo motivo abbiamo deciso di dare la possibilità a tutti i cittadini che ci seguono di offrire il proprio contributo. E’ da oggi disponibile sul sito la possibilità di effettuare una donazione mediante conto PayPal. Ogni donazione, anche la più piccola, è per noi un dono estremamente prezioso“ – conclude Saraniti- “e siamo certi che i nostri supporter non mancheranno di fornire il loro contributo. Le risorse raccolte serviranno per finanziare uno sportello di assistenza psicologica alle donne che hanno subito violenza.”

 

Progetto Braccia Tese – Torino

www.progettobracciatese.org

bracciatesetorino@gmail.com

Cell. 3347314146

paypal__secure