Monthly Archives: febbraio 2013

Elezioni politiche 2013 : Progetto Braccia Tese a sostegno della lista di CasaPound Italia

Elezioni politiche 2013 : Progetto Braccia Tese a sostegno della lista di CasaPound Italia

“L’Associazione Progetto Braccia Tese – Torino si schiera a favore della lista di CasaPound Italia.” – spiega il portavoce di PBT – “Sosteniamo in toto il suo programma, incentrato su quell’Idea rafforzata di solidarietà e di Stato sociale che troppo spesso viene accantonata e massacrata dalle politiche dei vari governi, Monti in primis. Ad avvalorare la nostra presa di posizione scendiamo in campo con la candidatura di Gaetano Saraniti, presidente della nostra associazione, per portare all’interno della lista la voce di chi tutti i giorni vive la disabilità in prima persona. Chi meglio di una persona dentro il mondo della disabilità può raccogliere le istanze del loro universo e portarle in sede di Governo nazionale?”

“Ugualmente” – continua il portavoce – “sosteniamo la candidatura da capolista per il Senato nella regione Puglia del presidente di Impavidi Destini, il gruppo disabili di CPI, Vitostefano Ladisa con cui condividiamo programma e tante battaglie in favore delle politiche per la disabilità, quali ad esempio l’innalzamento dell’indennità di accompagnamento per i disabili al 100% a 1000 €, o lo sfruttamento del Mutuo Sociale per l’acquisto di una casa onde poter favorire l’indipendenza delle persone diversamente abili”

“Dato che questo argomento viene sempre sfruttato durante il periodo elettorale per esser poi puntualmente dimenticato” – afferma con decisione il portavoce – “ci teniamo a precisare che l’interesse dimostrato da CasaPound Italia nei confronti dei diversamente abili non si esaurisce nell’arco di una campagna elettorale ma viene puntualmente ribadito non solo dall’operato di PBT o Impavidi Destini ma anche da iniziative come la campagna di denuncia condotta nel Lazio contro la cooperativa Ri.Rei. finita agli onori della cronaca proprio grazie all’intervento di CPI”.

“I disabili hanno versato tante lacrime per colpa dell’incapacità dimostrati dai vari governi di comprendere le loro reali necessità” –conclude-“Direi che ora è arrivato il loro turno, ora sono loro che devono piangere!”

 

Progetto Braccia Tese – Torino

www.progettobracciatese.org

bracciatesetorino@gmail.com

Cell. 3347314146

Torino, 22 Febbraio 2013: chiusura campagna elettorale e cena di autofinanziamento

Ven 22 Febbraio 2013

CHIUSURA CAMPAGNA ELETTORALE
“CasaPound va votata, CasaPound va vissuta!”

Cena di autofinanziamento
Menù:
– PASTA ZUCCHINE,SCAMORZA E CIPOLLA CROCCANTE
– BRACIOLE DI MAIALE E TORTINO PATATE E SPINACI
– TORTA PERE E CIOCCOLATO
€ 10 prezzo sociale
saranno presenti i candidati

tutto rigorosamente preparato e prodotto da MILITANTI VOLONTARI
no soldi pubblici, no parassiti!

TU SEI ITALIANO E HAI UNA RIVOLUZIONE DA FARE!

Su prenotazione72647_544267552274432_405789045_n

 

 

Torino, 16/02/2013: Elezioni: Buffon dichiara il suo sostegno a Mario Monti, CasaPound lo invita per un confronto

Elezioni: Buffon dichiara il suo sostegno a Mario Monti, CasaPound lo invita per un confronto

 Torino, 16 febbraio – “La notizia sta girando per tutto il web: il capitano della Nazionale Gigi Buffon sostiene Mario Monti. Sinceramente non ce lo aspettavamo. Non ci aspettavamo che un campione come lui che si è sempre dichiarato un autentico nazionalista si schierasse apertamente con chi sta distruggendo l’Italia”. Lo dichiara Marco Racca, candidato alla Camera per Cpi e coordinatore regionale del movimento in Piemonte.

“Mario Monti e il suo governo hanno condannato alla miseria migliaia di famiglie, umiliato i pensionati e gli invalidi, massacrato lo Stato sociale – sottolinea Racca – E’ evidente che Buffon ha preso un abbaglio: non può schierarsi apertamente con chi in questi mesi, oltre ad aver distrutto il sistema produttivo italiano, aveva proposto la sospensione del campionato di calcio e bocciato la candidatura di Roma quale sede per le prossime olimpiadi. Invitiamo ufficialmente Buffon al nostro pub non conforme, l’Asso di Bastoni – conclude il coordinatore di CasaPound Italia –, così che possa incontrare i tanti giovani che non riescono a trovare un posto di lavoro e i tanti cinquantenni lasciati in mezzo ad una strada dal Governo. Siamo sicuri che poi sulla lista Monti cambierà idea”.

 

GigiBuffon

Torino 14/02/2013: CasaPound Italia incontra lavoratori e disoccupati di barriera di Milano

Torino-Barriera di Milano: CasaPound Italia incontra lavoratori e disoccupati

Elezioni: CasaPound ai lavoratori ed ai disoccupati “Non vi chiediamo il voto, vi chiediamo di aiutarci a cambiare per davvero l’Italia”

“Dopo il voto non spariremo come tutti gli altri. Abbiamo bisogno delle vostra forza e del vostro orgoglio per fare davvero una rivoluzione in Italia” con queste parole Matteo Rossino dirigente torinese di CasaPound Italia si è rivolto alle decine di persone che ieri nella periferia nord di Torino hanno incontrato i candidati del movimento alle elezioni politiche del 24 e 25 Febbraio. “Dopo le elezioni saremo ancora nei mercati, fuori dalle scuole e dalle fabbriche a combattere l’usura delle banche e del sistema economico internazionale e a difendere i diritti dei lavoratori.”
“Hanno scelto di aderire a CasaPound numerosi sindacalisti di base” ha ricordato Matteo Rosssino “perchè l’importanza del lavoro come dovere sociale è stata rivendicata solo da CasaPound.”
” Vogliamo avere la forza e la possibilità di abrogare le scellerate riforme della Fornero” ha concluso Rossino “Vogliamo difendere la dignità dei lavoratori e dei pensionati”

 

Torino, 14/02/2013: CasaPound Italia incontra i cittadini della periferia nord di Torino

Torino: CasaPound Italia incontra i cittadini della periferia nord di Torino

Elezioni: CasaPound Italia, “Non andiamo a caccia di elettori ma di cittadini che intendano condividere con noi il sogno di cambiare, davvero, l’Italia.”

“Giovedì 14 febbraio alle 18 alcuni candidati di CasaPound Italia incontreranno i cittadini di Barriera di Milano” annuncia Marco Racca coordinatore regionale dell’associazione “Un incontro fortemente voluto da alcuni sindacalisti residenti nella zona volto a spiegare il programma elettorale dell’associazione”.

“Il lavoro, la riforma dell’articolo 18 voluta dalla Fornero e la difesa del settore industriale italiano saranno al centro dell’incontro.”

“Non andiamo a caccia di elettori” ha spiegato Racca “ma di cittadini che intendano condividere con noi il sogno di cambiare, davvero, l’Italia. Cerchiamo volontari che credano sia veramente possibile dare un futuro ai nostri figli e che siano disposti ad impegnarsi in prima persona per risollevare le sorti del paese.”

“I partiti, in questi giorni, incontrano gli elettori facendo fantasiose promesse, sperando di strappare qualche voto in più, noi al contrario offriamo la possibilità a tutti di contribuire direttamente alla ricostruzione della Nazione.

presentazione candidati to nord