> Torino

Torino, 29/10/2014:Elezioni Regionali: “Firme false e speculazioni A quando le dimissioni?”

 

Torino 29 ott. : Protesta di CasaPound Italia al grattacielo della Regione contro il Presidente Chiamparino.

“Ci risiamo. In Piemonte scoppia l’ennesimo caso ‘firme false’ – ha dichiarato Marco Racca portavoce di CasaPound Italia – Questa volta sono le liste del Presidente Chiamparino ad essere ‘illegali’ e ci auguriamo che il presidente si dimetta quanto prima”.

“Quando erano le liste di Cota ad essere irregolari, la sinistra è partita alla carica con una lunga battaglia legale che si è conclusa con la decadenza di Cota e nuove elezioni – ha proseguito Racca – Ora tocca a Chiamparino farsi da parte e lasciare che i piemontesi possano, finalmente, votare in maniera regolare i propri rappresentanti in Regione”

“Lo scandalo che sta colpendo il Presidente Chiamparino cade proprio nelle settimane in cui il governo regionale – ha spiegato Racca – ha annunciato che il nuovo grattacielo della regione, costato milioni di euro, rimarrà inutilizzato perchè trasferire gli uffici della regione costerebbe troppo. Sembrerebbe una barzellette eppure è la verità e francamente rimaniamo esterrefatti dinnanzi all’ennesima speculazione edilizia voluta dalla classe dirigente di questa Regione.”

“Crediamo che il Piemonte debba voltare pagina – ha concluso Racca – liberarsi di una classe dirigente impreparata ed arrogante che pensa unicamente a salvaguardare i propri interessi a discapito di quelli di tutta la collettività. Crediamo sia giunto il momento per un cambio di rotta ed un rinnovamento della classe politica. Dobbiamo liberarci dalla dittatura targata PD e rilanciare una grande Regione che sta morendo soffocata a causa della crisi e dei continui scandali.”

 

Torino, 07/11/2014: L’asso di Bastoni presenta “Con Mussolini prima e dopo piazzale Loreto”

 

Venerdi 7 Novembre 2014 ore 21,30
presentazione del libro
CON MUSSOLINI, PRIMA E DOPO PIAZZALE LORETO
di Domenico Leccisi, edito da Settimo Sigillo.

Intervengono:
GABRIELE LECCISI
Avvocato e Presidente Circolo Culturale Domenico Leccisi
MARCO RACCA
coordinatore CasaPound Italia Piemonte

per sapere meglio chi è Domenico Leccisi, vi invitiamo a leggere questo link: http://it.wikipedia.org/wiki/Domenico_Leccisi
e, ovviamente, a venire all’incontro!

con mussolini prima e dopo piazzale loreto

Torino, 21/10/2014: Progetto Braccia Tese insieme a Sociale e Basta lancia la raccolta alimentare

 

Torino: Progetto Braccia Tese insieme a Sociale e Basta lancia la raccolta alimentare

Torino, 21 ott. -“Lo diciamo da tempo, e non solo noi: Torino è la città più povera del Nord Italia. Dicono che il Piemonte è in ripresa, ma non lo vediamo in giro, tra la gente, nei quartieri difficili. Abbiamo quindi deciso di collaborare con l’Associazione ‘Sociale e Basta’ nell’organizzare una raccolta alimentare per le famiglie in difficoltà, quelle famiglie che non arrivano in alcuni casi a fare una spesa alimentare sufficiente per i bisogni primari”. Questo il commento del portavoce di ‘Progetto Braccia Tese Torino’ sull’iniziativa intrapresa dall’associazione, in collaborazione con ‘Sociale e Basta’.

“Raccoglieremo beni alimentari a lunga conservazione, come scatolame, latte UHT, zucchero, pasta, riso, olio. Abbiamo al momento a disposizione quattro punti ove gli alimenti verranno raccolti e stoccati: il circolo ‘Asso di Bastoni’ sito in via Cellini 22, presso la libreria ‘Uscocchia’ in via Mombasiglio 22, in via San Marino 55  presso l’ufficio di consulenza ‘Elfaa’ ed in strada Genova 32/b a Moncalieri presso il Glamour & Style” – continua il portavoce – “sulla nostra pagina Facebook e sul nostro sito www.progettobracciatese.org a breve pubblicheremo anche la locandina con tutti i riferimenti per poter aderire. Assicuriamo fin da adesso che tutto verrà distribuito e consegnato direttamente alle famiglie italiane in difficoltà, appositamente scelti in base alle situazioni di maggior povertà. E’ un gesto piccolo se vogliamo, ma di reale e concreto aiuto a chi rimane indietro, perché non vogliamo che qualcuno resti indietro. Questa per noi è politica, non gli annunci in tv di un premier piazzista che elemosina gli spiccioli per prendere consenso”.

 

Progetto Braccia Tese – Torino

www.progettobracciatese.org

bracciatesetorino@gmail.com

Cell. 3347314146

raccolta alimentare PBT versione 3

Torino, 06/10/2014: CP-Torino organizza una raccolta alimentare

 

RACCOLTA ALIMENTARE
CasaPound Italia organizza una raccolta alimentare di beni non deperibili come pasta, riso, farina, latte, zucchero, sale, alimenti in scatola a lunga
conservazione che verranno consegnati
GRATUITAMENTE alle famiglie italiane in difficoltà.

Punti di raccolta a Torino
ASSO DI BASTONI via cellini 22, ogni sera dalle 21
USCOCCHIA via mombasiglio 22, dal martedì al sabato dalle 15 alle 19

Raccolta Alimentare

Torino, 06/10/2014: IMPAVIDI DESTINI DENUNCIA: “DISABILI SENZA ASSISTENZA NELLE SCUOLE”

 

Stanotte anche a Torino come in altre città d’Italia, azione di Impavidi Destini per rivendicare l’assistenza ai disabili nelle scuole!

GRANDI RAGAZZI SIAMO CON VOI

azione ID torino

Ed ecco il comunicato:

IMPAVIDI DESTINI DENUNCIA: “DISABILI SENZA ASSISTENZA NELLE SCUOLE”

Roma 06 ottobre – “Per i disabili nessuna esclusione: dateci l’assistenza nelle scuole”, questo è il testo dello striscione che il movimento di diversamente abili “impavidi destini” ha affisso sotto le sedi delle principali Province per denunciare la carenza dei servizi d’assistenza che dovrebbero essere garantiti dagli Enti Locali.
“In molte città ragazzi disabili che dovrebbero frequentare le scuole dell’obbligo sono costretti a rimanere a casa, per la mancanza dei servizi che gli Enti Locali per competenza dovrebbero erogare” dichiara Serena Grasso responsabile nazionale di Impavidi Destini.

“Nello specifico – continua la responsabile di ID – gli Enti Locali devono garantire ex lege cinque importanti servizi per i ragazzi affetti da disabilità grave, neurosensoriale, visiva e uditiva: assistenza alla comunicazione, assistenza igienica e personale, trasporto, semi-convitto ed extra-scolastico. Ma questi servizi tardano ad arrivare”.

“Se la problematica non verrà risolta tempestivamente – conclude Serena Grasso – il movimento di Impavidi Destini organizzerà dei presidi presso le sedi degli Enti Locali di competenza. Le famiglie che hanno figli con disabilità e il resto della cittadinanza che volessero partecipare possono contattarci sulla nostra pagina Facebook ImpavidiDestiniItalia o inviarci una email all’indirizzo: impavididestini@gmail.com”.