> Torino

Torino, 17/07/2014: Città Metropolitana: CasaPound Italia in difesa delle amministrazioni locali

 

10565023_806093762758475_6627400458255989598_nTorino 17 luglio: Matteo Rossino, identità comunali plurisecolari minacciate da una riforma fumosa che ingrasserà solo il ceto burocratico lottizzato dai partiti.

“E alla fine pare che il pachiderma della burocrazia torinese si stia muovendo per far diventare realtà la ‘Città Metropolitana’, l’ente che sostituirà la Provincia – ha dichiarato Matteo Rossino responsabile provinciale di CasaPound Italia – la Città Metropolitana sarà ovviamente egemonizzata da Torino ed avrà poteri maggiori di quanti ne disponesse la Provincia.”

 “Parrebbe non esserci nulla di male nell’attuare una forma più efficiente di centralismo, tuttavia – ha proseguito Rossino – basta vedere come si stanno muovendo i principali partiti per capire che questa riforma ingrasserà solo il ceto burocratico lottizzato dai partiti. Sono infatti tutti pronti ,PD e FI in testa, a spartirsi il ricco bottino di nuove nomine, appalti, pianificazione delle infrastrutture etc a discapito, c’è da scommetterci, di buona parte dei comuni, che prima sovrani del loro territorio ora si vedranno costretti a confrontarsi con le esigenze di Torino, i cui interessi certamente prevarranno su quegli, altrettanto legittimi, delle comunità limitrofe.”

“Un esempio? – ha continuato Rossino – La metropolitana. Il progetto originario prevedeva che la metrò arrivasse a Rivoli così da servire tutta l’ampia zona ovest della provincia. I soldi sono stati dirottati, invece, sul prolungamento, per pochi chilometri, della linea urbana torinese, a tutto svantaggio di decine di migliaia di pendolari”.

“Non può, inoltre, essere taciuto, che la Città Metropolitana consegnerà nelle mani di Fassino e del PD praticamente tutto il territorio della provincia, anche, quindi, quelle zone da sempre fieramente in opposizione al centro sinistra. Un regalo importante per un ceto politico che già controlla la Città di Torino e che si vedrebbe così padrone anche delle municipalizzate di realtà periferiche.”

Roma: Iannone annuncia querele, nessun esponente CasaPound coinvolto in agguato

 

FACCIAMO UN PO’ DI CHIAREZZA!

“Non sappiamo ancora se la persona ferita nell’agguato alla Camilluccia di questa mattina sia Giovanni Ceniti, ma, nel caso non fosse un caso di omonimia, si tratterebbe di una persona che è stata espulsa molti anni fa. Era il responsabile di Verbania ma aveva comportamenti non in linea con il movimento, e per questo è stato cacciato e il suo nucleo è stato sciolto”. Lo dice all’Adnkronos il leader di Casapound Italia Gianluca Iannone.

Torino, 19/07/2014: 6 ANNI DA ASSI

 

La comunità torinese di CasaPound Italia festeggia 6 anni di vita, lotta, fratellanza

19 LUGLIO 2014
OPEN ORE 19

6 ANNI DA ASSI: LA FESTA!

concerto con
KMVII
(ex Ultima Frontiera)

THE FIGHT MUST GO ON!

6 ANNI DA ASSI

Torino, 06/06/2014: Cineforum all’Asso – Warrior

 

VENERDI 6 GIUGNO 2014 dalle ore 21.00

AssoCineForum presenta:
WARRIOR

trama:
Paddy Conlon ex lottatore e veterano della guerra in Vietnam, il cui alcolismo ha distrutto la sua famiglia, dopo 14 anni vede tornare a casa uno dei due figli, Tommy, scappato dai problemi del padre per proteggere la madre malata. Dopo essere fuggito senza lasciare tracce e dopo la morte della madre, Tommy si arruola nel corpo dei Marines con il quale compie un gesto eroico in Iraq salvando altri soldati in difficoltà e più tardi, dopo aver disertato a seguito di una missione finita in tragedia, rientra in patria con il cognome della madre. Una volta a casa, Tommy decide di tornare ad allenarsi nella lotta ed in particolare nella nuova disciplina MMA (Mixed Martial Arts) per partecipare ad un torneo gran premio (il torneo si chiama “Sparta” organizzato dal ricco manager JJ Riley) dove il vincitore si porterà a casa l’intero monte premi. La sua forza dirompente e il suo carattere duro come la roccia lo aiuteranno in questo percorso.

Brendan, il figlio maggiore di Paddy, vive con la moglie e le due figlie, lontano anche lui dal padre e dal fratello con il quale ha perso i contatti. Brendan insegna fisica al liceo di giorno e, per sopravvivere alla crisi economica, la sera arrotonda lo stipendio della scuola con combattimenti clandestini di MMA, facendo credere alla moglie di fare il buttafuori in un locale. A causa della crisi e della minaccia di pignoramento della casa, anche Brendan decide di tornare nella gabbia definitivamente, cominciando ad allenarsi costantemente.

Nel tentativo disperato del padre, lontano dall’alcohol da alcuni anni, di ricostruire la famiglia e riavvicinare i figli, le coincidenze porteranno i due fratelli a partecipare insieme al torneo Sparta per sfidare i 16 migliori pesi medi al mondo. La forza e il coraggio che questi uomini dimostreranno nella gabbia, mostreranno la fragilità e l’attaccamento che sempre ha tenuto uniti i due fratelli.

warrior cineforum

Torino, 13/06/2014: l’Asso di Bastoni presenta “Legione Straniera!

 

Venerdi 13 Giugno 2014
ore 21,30

RACCONTI DALLA LEGIONE STRANIERA

interviene
RAFFAELLO MASCAGNI
Chevalier de la Lègion d’honneur

“Qualunque sia la tua origine, la tua religione, la tua nazionalità, qualunque siano i tuoi diplomi, il tuo livello scolastico, qualunque sia la tua situazione familiare o professionale, la Legione Straniera ti offre una vera opportunità per una vita nuova…

7699 uomini suddivisi tra 413 ufficiali, 1741 sottufficiali, e 5545 legionari in 11 reggimenti.

Qualunque sia il luogo dove vengono schierati, nella Francia continentale, nei dipartimenti o territori non continentali, in missioni di breve durata o in operazioni fuori area, il codice d’onore del legionario guida i loro passi.”

IMPERDIBILE

legione straniera